Valorizziamo il ricordo dei “Tredici Martiri” di Lovere

Velato sollecito per correggere un atteggiamento che non onora la memoria.

Oggi durante la sosta a Lovere per il caffè non ho potuto far a meno di notare il monumento ai

“TREDICI MARTIRI”

trasformato in parcheggio per biciclette e altro ancora … .. . !!!

      pescatore

Che i turisti non conoscano la nostra storia locale ci può stare, ma che non si veda che quello è un monumento al quale portare rispetto no.
Se il problema è che la zona è poco delimitata e quindi chiunque si arroghi il diritto di utilizzarla come vuole, mi faccio portavoce come membro ANPI Lovere di sollecitare l’iniziativa da tempo in campo con l’Amministrazione Comunale di porre in zona fioriere o paletti con catenelle che assolvano allo scopo, oltre a un pannello illustrativo più completo per far capire ai turisti di cosa si tratta e di chi si vuol avere memoria.

Spero questo possa avvenire almeno per la prossima recente commemorazione (2018) in modo che i turisti  passeggiando in Piazza Tredici Martiri a Lovere “Uno dei Borghi Più belli d’Italia” sappiano e possano spiegare almeno per chi e per cosa quei ragazzi hanno sacrificato un dono così prezioso come la vita.

Diversamente propongo di spostare la stele nell’aiuola del lungolago (Divisione ACQUI – Lady Wortley) all’altezza della discesa di Santa Maria dove sicuramente non verrebbero posteggiate biciclette a ridosso del monumento … … …
Cosa ne pensate ?

 

Marco Berta

 

 

Puntuale l’amministrazione Comunale di Lovere ha concesso la realizzazione delle protezioni al Monumento ai ” Tredici Martiri “

Con questa istallazione si spera che il monumento non venga più vilipeso da quei cittadini poco sensibili che ne hanno fatto un uso non consono offendendo la memoria di chi ha reso la vita per un ideale che ha giovato anche a loro.

QrCode Anpi Lovere Tredici Martiri

Ci impegniamo a completare l’opera con una targa dotata di QR code al fine di infornare i visitatori di cosa  rappresenta quella stele  con Tredici chiodi infissi cui è dedicata anche la Piazza.

 

Grazie ancora all’amministrazione attenta e sensibile al ricordo della Resistenza che sul suo territorio ha avuto episodi importanti, dimostrazione giunta anche tramite l’annuncio di aver avviato l’iter per revocare la cittadinanza onoraria a Benito Mussolini concessagli nel periodo del ventennio.

ANPI Lovere

 

[slideshow_deploy id=’966′][slideshow_deploy id=’966′]