“Tredici Martiri”

Lovere Garibaldina

Questi i nomi dei “Tredici Martiri”:

Francesco Bezzi (o Bessi), nato a Bornato (in provincia di Brescia) il 9 gennaio 1925, residente a Cazzano S. Martino, operaio e partigiano del gruppo di Eraldo Locardi, organizzato in Val Calepio e chiamato “Primo battaglione Badoglio”.

Giulio Buffoli,  nato a Palazzolo sull’Oglio (Bs) il 24 ottobre 1902, residente a Lovere (Bg), operaio e partigiano del Gruppo Patrioti Loveresi di Giovanni Brasi, il più anziano del gruppo, aveva già 5 figli.

Salvatore Conti, nato e residente a Lovere (Bg) il 21 gennaio 1922, studente e partigiano del Gruppo Patrioti Loveresi di Giovanni Brasi.

Andrea Guizzetti, nato e residente a Lovere (Bg) l’8 settembre 1924, apprendista operaio nello stabilimento Ilva e partigiano del Gruppo Patrioti Loveresi di Giovanni Brasi.

Eraldo Locardi, nato a Milano il 26 giugno 1920, residente a Grumello del Monte (Bg);  tenente dell’Esercito Italiano, ferito in combattimento sul fronte greco-albanese e rimpatriato claudicante dall’Albania, dopo l’8 settembre 1943 con il nome di battaglia “Longhi”  organizza in Val Calepio il gruppo partigiano “Primo battaglione Badoglio” e si unisce con i partigiani garibaldini di Giovanni Brasi di Lovere.

Vittorio Lorenzini, nato a Telgate (Bg) il 25 agosto 1925, residente a Sesto S. Giovanni (Mi), operaio e partigiano con il nome di battaglia “Sbafi” del “Primo battaglione Badoglio” di Eraldo Locardi.

Guglielmo Macario, nato e residente a Lovere (Bg) il 3 ottobre 1925, apprendista operaio e partigiano del Gruppo Patrioti Loveresi di Giovanni Brasi.

Giovanni Moioli, nato e residente a Grumello del Monte (Bg) il 29 ottobre 1926,  bracciante e partigiano con il nome di battaglia “Sbafi” del “Primo battaglione Badoglio” di Eraldo Locardi.

Luca Nikitsch, uno jugoslavo, fuggito dopo l’8 settembre dal campo di prigionia fascista della Grumellina di Bergamo e unitosi al gruppo di Locardi in Val Calepio, il “Primo battaglione Badoglio”, amico di Mario Tognetti.

Ivan Piana, nato e residente a Lovere (Bg) il 24 febbraio 1924, ragioniere, partigiano del Gruppo Patrioti Loveresi di Giovanni Brasi.

Giuseppe Ravelli, nato a Casnigo (Bg) il 3 luglio 1923, residente a Leffe (Bg), manovale e partigiano del Gruppo Patrioti Loveresi di Giovanni Brasi.

Mario Tognetti, nato e residente a Grumello del Monte il 7 aprile 1922, commesso di negozio, amico di Giovanni Moioli, partigiano del “Primo battaglione Badoglio” di Eraldo Locardi, arrestato a Grumello del Monte da una squadra fascista, incarcerato a Bergamo nel collegio Baroni dove subì sevizie e torture e quindi portato a Lovere per essere fucilato.

Giovanni Vender, nato a Breno (Bs) il 29 marzo 1926, residente a Lovere (Bg), meccanico apprendista, partigiano del Gruppo Patrioti Loveresi di Giovanni Brasi. 


 Intervista al partigiano “Tarzia” della 53Brigata Garibaldi e a Grazia Milesi, autrice del libro “Immagini e racconti della 53esima Brigata Garibaldi e dei tredici martiri di Lovere (Bergamo)”.   Ascolta o scarica qui.